Geologi.it

Circolari Ministeriali - Il CNG VINCE il ricorso al TAR

Home » Informazioni » Notizie e Comunicati » lettura Notizie e Comunicati
Notizie e Comunicati
ven 27 apr, 2012
Circolari Ministeriali - Il CNG VINCE il ricorso al TAR
Stella CNG

Il Consiglio Nazionale dei Geologi vince la battaglia al TAR per l’annullamento delle circolari ministeriali relative a prove su terre e rocce, indagini geognostiche, prelievo di campioni e prove in sito.

Il TAR Roma, con la sentenza n. 3757/2012 (depositata il 26 aprile 2012), ha annullato la Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Presidenza del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici n. 7618/STC dell’8 settembre 2010, recante i “Criteri per il rilascio dell’autorizzazione ai Laboratori per l’esecuzione e certificazione di prove su terre e rocce di cui all’art. 59 del D.P.R. n. 380/2001”, nella parte in cui prevedeva per il direttore di tali laboratori indifferentemente il possesso della laurea in geologia, ingegneria ed architettura: la normativa professionale vigente indica tali attività come specifiche del geologo e solo in parte dell’ingegnere civile.

Lo stesso Tribunale, con la sentenza n. 3761/2012 (depositata in pari data), ha annullato anche la Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Presidenza del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici n. 7619/STC dell’8 settembre 2010, recante i “Criteri per il rilascio dell’autorizzazione ai Laboratori per l’esecuzione e certificazione di per l’esecuzione e certificazione di indagini geognostiche, prelievo di campioni e prove in sito di cui all’art. 59 del D.P.R. n. 380/2001”, ritenendo che l’art. 59 del D.P.R. 380/2001 e le Norme Tecniche per le Costruzioni si riferiscono alle indagini e prove geotecniche, ma non alle indagini geognostiche, al prelievo di campioni ed alle prove in situ: queste attività sono esplicitamente regolate dal Codice e dal Regolamento dei Contratti Pubblici, con la conseguenza che la circolare non può richiedere l’intervento di un laboratorio autorizzato in attività di studio del terreno e delle rocce che sono proprie dell’attività del geologo.

In conclusione, il TAR Roma ha avvalorato le tesi degli avv.ti Otello Emanuele e Veronica Navarra, e ha espressamente riconosciuto agli Ordini Professionali la loro legittimità nel costituirsi a difesa delle attività riservate ai propri iscritti. Si tratta di un ennesimo riconoscimento della specifica competenza del figura professionale del geologo nella conoscenza dei terreni di fondazione per le costruzioni.

Fonte:

http://www.cngeologi.it

Allegato: sentenza ricorso 787-11.pdf (581 kb) File con estensione pdf
Allegato: sentenza ricorso n. 788-11.pdf (643 kb) File con estensione pdf



rif. 2990
» commenti inseriti : 0

Ultimi 10 commenti
Non ci sono commenti
Inserisci un commento:
Solo gli utenti registrati possono inserire commenti.

Se sei giÓ registrato vai al form di accesso.

Se non sei ancora registrato vai al form di registrazione.


Noi rispettiamo la tua privacy e odiamo lo spam esattamente come te. Non rilasceremo la tua e-mail a terze parti, MAI, PER NESSUNA RAGIONE

Il sito di Geologi.it è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione ePORTAL

- Inizio della pagina -
Il progetto Geologi.it è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.